Personale docente

Luca Sella

Professore associato confermato

AGR/12

Indirizzo: VIALE DELL'UNIVERSITÀ, 16 - LEGNARO PD . . .

Telefono: 0498272893

Fax: 0498272750

E-mail: luca.sella@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 17:00 alle 18:00
    presso Studio del docente
    Su appuntamento

Percorso formativo:
- Marzo 2001: Laurea in Biotecnologie Agro-Industriali presso Università di Verona.
- Aprile–Dicembre 2001: Borsista presso Dip. Agrobiologia e Agrochimica, Università della Tuscia (VT).
- Gennaio 2002 – Dicembre 2004: Dottorando di Ricerca in Protezione delle Colture presso Università di Padova.
- Febbraio–Marzo 2005: Assegnista di ricerca presso Dip. Agrobiologia e Agrochimica, Università della Tuscia (VT).
- Aprile 2005: Conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca.
- Marzo–Agosto 2005: Assegnista di ricerca presso Ente Nazionale Sementi Elette (ENSE – Sez. di Verona).
- Settembre 2005 – Agosto 2007: Borsista Post-Dottorato presso Università di Padova.
- Aprile–Dicembre 2006: Incarico di ricerca presso Dip. Fitopatologia Molecolare e Genetica (Biocenter Klein Flottbek), Università di Amburgo (Germania), grazie a borsa di studio di 8 mesi finanziata da “Fondazione Ing. Aldo Gini”.
- Settembre 2007: Vincitore della valutazione comparativa ad un posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Agraria (settore scientifico-disciplinare AGR/12 - Patologia Vegetale), Università di Padova.
- Novembre 2007: Presa di servizio con afferenza al Dip. Territorio e Sistemi Agro-Forestali (Te.S.A.F.).
- Novembre 2010: Conferma in ruolo.
- Settembre 2014: Vincitore della procedura valutativa per un posto di Professore Associato (settore concorsuale 07/D1 - Patologia Vegetale ed Entomologia; settore scientifico-disciplinare AGR/12 - Patologia Vegetale).
- Dicembre 2014: Presa di servizio con afferenza al Dip. Te.S.A.F., Università di Padova.

Attività scientifica:
1) Caratterizzazione della virulenza di funghi fitopatogeni mutanti mediante knock-out genico sito specifico.
2) Identificazione e produzione eterologa di enzimi fungini per applicazioni nell’industria agro-alimentare.
3) Identificazione di proteine e/o molecole naturali in grado di indurre resistenza in pianta o con attività antimicrobica per il controllo di infezioni fungine in campo e/o in post-raccolta.

Attività didattica:
Svolta dal 2008 presso la Facoltà di Agraria, Università di Padova. Principali corsi tenuti:
- "Biologia Molecolare" - Corso di Laurea triennale Biotecnologie Agrarie (A.A. 2008/2012);
- "Protezione dei Prodotti Alimentari dai Patogeni" - Corso di Laurea specialistica Scienze e Tecnologie Alimentari (A.A. 2009/2011);
- "Biotecnologie Fitopatologiche" - Corso di Laurea triennale Biotecnologie Agrarie (A.A. 2012/2013).
- "Protezione degli Alimenti" (modulo “Protezione dalle Malattie”) - Corso di Laurea triennale Scienze e Tecnologie Alimentari (A.A. 2013/2014);
- “Fondamenti di fitopatologia agraria - C.I. Didattica della difesa dei vegetali” – Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) Classe A058 (A.A. 2013/2014).
Nell’ambito della sua attività didattica, è stato supervisore di 1 Tesi di Dottorato in "Scienze delle Produzioni Vegetali", relatore di 19 Tesi di Laurea Triennali (17 in "Biotecnologie Agrarie" e 2 in "Scienze e Tecnologie Alimentari") e 2 Tesi di Laurea Specialistiche in "Scienze e Tecnologie Alimentari".
E’ membro del Collegio Docenti della Scuola di Dottorato in "Scienze delle Produzioni Vegetali" dell’Università di Padova, di cui è stato vice-coordinatore e segretario per l'indirizzo "Protezione delle Colture" (XXV e XXVI ciclo).

Attività gestionale:
Segretario del Consiglio di Corso di Laurea triennale in “Biotecnologie Agrarie” e magistrale in “Scienze e Tecnologie Alimentari".

Aree di ricerca:
1) Caratterizzazione della virulenza di mutanti dei funghi patogeni Fusarium graminearum e Botrytis cinerea ottenuti mediante knock-out genico sito-specifico; l’identificazione di proteine importanti nel processo infettivo potrebbe consentire di sviluppare nuove strategie per il contenimento delle malattie causate da questi patogeni.
2) Identificazione e produzione eterologa di enzimi fungini efficaci nella chiarificazione e stabilizzazione di mosti e succhi di frutta.
3) Caratterizzazione di una xilanasi del fungo Fusarium graminearum dimostrata indurre risposte difensive in pianta, allo scopo di utilizzare brevi peptidi sintetici di questa xilanasi per indurre resistenza in piante di interesse agrario.
4) Identificazione di molecole naturali con attività antimicrobica in grado di inibire germinazione e/o crescita di funghi fitopatogeni, con l’obiettivo finale di controllare le infezioni causate da questi organismi in campo e/o in post-raccolta mediante trattamenti con le molecole risultate più efficaci.