Personale docente

Francesco Favaron

Professore ordinario

AGR/12

Indirizzo: VIALE DELL'UNIVERSITÀ, 16 - LEGNARO PD . . .

Telefono: 0498272900

Fax: 0498272750

E-mail: francesco.favaron@unipd.it

  • Sempre su appuntamento o al termine delle lezioni

Laureato in Scienze agrarie presso l’Università di Padova nel novembre 1979, borsista per 1 anno in Orticoltura e Floricoltura c/o Istituto di Agronomia e Coltivazione erbacee dell’Università di Padova, Collaboratore Tecnico Professionale presso la Direzione del Progetto Finalizzato Nazionale IPRA del CNR-Roma per 4 anni e 9 mesi, docente di ruolo nella scuola secondaria di II grado per 3,5 anni, Ricercatore Universitario in Patologia Vegetale presso l’Università di Padova (magg. 1990- sett. 2011), Professore Associato (ott. 2001-dic. 2011), attualmente Prof. ordinario.
Attività scientifica
Ha partecipato a ricerche nell’ambito del Progetto finalizzato CNR RAISA (1991-1996) e del Programma nazionale sulle “Biotecnologie vegetali” del MIPAF (1996-2000); è responsabile di una Unità operativa del Consorzio interuniversitario per le Biotecnologie (CIB); è stato responsabile di Unità Operativa di progetti PRIN-MIUR nel 2005 e 2007; è stato capofila di una Associazione temporanea di Impresa nell’iniziativa “Azione Biotech II” della Regione Veneto; ha collaborato con l’UPER per i Servizi fitosanitari del Veneto al controllo degli organismi da quarantena e di qualità; è stato responsabile di un programma Vigoni bando 2009 con l'Hamburg University-Germany (scambio di ricercatori tra Università italiane e tedesche) per il biennio 2010-2011. Collaborazioni in corso con Hamburg University (Germany),Universitè Lyon 1 (France) e Universidade de Caxias do Sul (Brazil).
Attività didattica
Insegnamento: 2 anni (1986-1987) presso Università di Udine (Orticoltura), 4 anni (1997-2000 presso l’Università di Verona (Biotecnologie fitopatologiche), dal 1996 ad oggi presso l’Università di Padova (Micologia, Resistenza alle malattie e selezione sanitaria delle piante, Difesa dagli organismi fitopatogeni, Biotecnologie fitopatologiche, Patologia vegetale) nell’ambito dei corsi di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, Biotecnologie Agrarie, Biotecnologie per l’Alimentazione e Scienze e Tecnologie Viticole e Enologiche, SD AGR/12. Afferisce alla Scuola di dottorato in Scienze delle produzioni vegetali. Dall’anno 2000 è stato relatore di oltre 80 tesi di laurea triennale e magistrale e supervisore di 7 dottorandi
Attività gestionale
Partecipazione a Commissioni o Consigli (Esame di stato, tirocinio formativo attivo-TFA, CUGAS, CRIBI, Valutazioni comparative per Ricercatore Universitario e prof. Associato, Esame di dottorato presso Università di Padova, Bologna e Tuscia). Coordinatore dell’indirizzo “Protezione delle Colture” della Scuola di dottorato in “Scienze delle Produzioni Vegetali” (maggio 2008-dicembre 2012). Valutatore di progetti del BARD (United States-Israel, Binational Agricultural Research and Development Fund), del MIUR (PRIN), del CIVR e ANVUR.

Aspetti fisiologici e molecolari dell’interazione pianta-patogeno, in particolare: caratterizzazione e ruolo nell’infezione degli enzimi degradativi della parete vegetale prodotti da funghi patogeni e simbionti; interazione tra enzimi degradativi e i loro inibitori; induzione e ruolo delle fitoalessine nella difesa attiva delle piante e capacità dei patogeni di detossificarle, fattori di virulenza di funghi necrotrofi (spec. Fusarium spp., Sclerotinia, Botrytis) e comportamento di tali funghi in piante sovra esprimenti meccanismi di difesa. Identificazione e attività di molecole naturali estratte da piante contro organismi fitopatogeni.